Segni antropici di origine remota marcano l’ambiente di Pollinaria, in un’ampia trama di masserie e piccoli nuclei rurali. Tra la metà del XIX e il secondo decennio del XX secolo, queste terre e comunità costituirono il glorioso feudo di Raffaele Baldini Palladini, pioniere dell’olivicoltura moderna. Gli oli di oliva “extra finissimi” di Baldini Palladini furono premiati con medaglie d’oro e altre prestigiose onorificenze alle più importanti esposizioni internazionali dell’epoca e conquistarono i mercati di tutto il mondo, fino a raggiungere la corte dello Zar di Russia. L’antico oleificio Baldini Palladini ospita oggi il Museo dell’Olio di Loreto Aprutino, un luogo unico capace di trasmettere la storia e infondere il culto dell’olio e dell’olivo